Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per avere maggiori informazioni clicca quì. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.

FINALMENTE LA PREVIDENZA INTEGRATIVA RISERVATA AI TABACCAI

Dal lavoro di squadra tra Ecomap e la Federazione Italiana Tabaccai, con il prezioso supporto di Ecom.Broker, nasce una nuova convenzione pensionistica, dedicata esclusivamente ai tabaccai.

L’obiettivo principale di questa prestazione è quello di assicurare ai tabaccai aderenti un miglior livello di copertura previdenziale ed è stato possibile realizzarlo grazie all’idea di un’adesione su base collettiva ad un fondo pensione aperto, proposto da Generali Italia S.p.A.

Ma perché aderire ad un sistema di previdenza complementare?

Per capirlo basta guardare al panorama pensionistico in Italia che, nel corso degli anni, ha subito diversi cambiamenti.

Dal longevo sistema pensionistico retributivo si è arrivati oggi ad un sistema pensionistico di tipo contributivo.

L’attuale situazione pensionistica è il risultato dei cambiamenti demografici dell’ultimo secolo nel nostro Paese. Due sono stati i cambiamenti principali: la graduale diminuzione delle nascite, dovuta essenzialmente a fattori come la precarietà delle condizioni economiche e i frenetici ritmi della vita quotidiana, e un allungamento sempre maggiore della vita.

Col tempo, la situazione che si è venuta a creare è questa: i lavoratori si trovano a far fronte ad un numero sempre maggiore di pensioni, e, procedendo di questo passo, si arriverà presto ad un rapporto lavoratore-pensionato di 1-1, ovvero ad ogni lavoratore corrisponderà un pensionato.

Il sistema pensionistico retributivo, oggi superato da quello contributivo, prevedeva un calcolo basato sulle retribuzioni percepite negli ultimi anni di vita lavorativa, quindi nel periodo immediatamente antecedente alla pensione; il sistema contributivo viene invece determinato in funzione dei contributi versati nell'arco dell’intera vita lavorativa. Nel caso del primo sistema, l’importo percepito era pari quasi all’importo dello stipendio degli ultimi anni di impiego, una soluzione possibile grazie ad un alto numero di lavoratori, in grado di poter bilanciare il numero di pensionati da sostenere.

Con il nuovo sistema contributivo, il lavoratore dipendente potrà ora contare su una pensione pari al 70%, mentre per il lavoratore autonomo sarà pari al 50%, percentuali lontane da quanto percepito con il sistema precedente.

Calcolando gli importi percepiti in base al sistema contributivo, il lavoratore dovrà scegliere se accontentarsi della pensione stabilita o lavorare il più a lungo possibile.

Sottoscrivendo questo tipo di convenzione è possibile ottenere una somma aggiuntiva alla pensione obbligatoria, per questo molti scelgono di affidarsi ad una previdenza integrativa, anche detta complementare, per avere una maggiore sicurezza per il loro futuro.

La procedura prevista dalla nuova convenzione Ecomap-Fit è semplice: con l’iscrizione viene aperto un conto a nome dell’iscritto dove confluiranno i contributi versati ed eventualmente trasferiti da altre forme pensionistiche complementari che costituiranno il “salvadanaio” su cui verrà calcolata la rendita al termine del percorso. L’importo di tale rendita dipende essenzialmente dai versamenti effettuati negli anni e dalla loro continuità, dal periodo di partecipazione al fondo e dai rendimenti della gestione.

La misura della contribuzione viene scelta liberamente dall’aderente e può essere modificata o sospesa a suo piacimento.

Il tabaccaio che sceglie di usufruire di tale prestazione gode di condizioni contrattuali esclusive e agevolate rispetto a quelle che potrebbe avere con una semplice adesione individuale e può contare su una gestione affidata a specialisti che operano nel rispetto delle normative e nell’interesse dell’iscritto.

La prestazione è stata creata per i Tabaccai soci Fit ed Ecomap, per i loro coadiutori e per i familiari fiscalmente a carico.

Per tutti gli interessati basta recarsi presso il proprio Sindacato Provinciale Tabaccai di zona o contattare gli Uffici Ecomap ed Ecom.Broker, per avere tutte le informazioni al riguardo.

Considerando l’incertezza del futuro pensionistico che stiamo vivendo, affidarsi ad un piano di previdenza complementare è diventata quasi una necessità. Perché non mettere al sicuro il tuo domani?

Team Ecomap, Fit ed Ecom.Broker: una garanzia per il presente e una certezza per il futuro della categoria.