Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per mostrare servizi in linea con le tue preferenze. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Per avere maggiori informazioni clicca quì. Per non vedere più questo messaggio clicca sulla X.

ASSISTENZA SANITARIA: I NUOVI BENEFICI PER LE FAMIGLIE

 L’Ecomap si muove all’interno di una società in continua evoluzione e per offrire sempre il meglio ai suoi associati, si rinnova ancora. Per farlo, sceglie il modo più efficace: ascoltare i bisogni concreti della categoria, tenendo conto dei cambiamenti del mondo moderno, offrendo servizi sempre al passo con i tempi.

L’Ente apporta importanti cambiamenti ad una delle prestazioni più apprezzate dai soci, quella dell’assistenza sanitaria, rendendola ancora più accessibile a loro e ai loro cari, abbattendo le restrizioni che permettevano di tutelare solo alcune fasce. Lo statuto della Cooperativa, con le sue regole, è stato aggiornato e adeguato a quelle che sono le necessità delle famiglie moderne; Ecomap, ascoltando le numerose richieste della categoria, ha deciso dunque di ampliare la gamma dei beneficiari di questa prestazione.

Al giorno d’oggi, prendere in considerazione solo la famiglia “standard” sarebbe molto limitativo e impedirebbe a molti rivenditori e ai loro cari di usufruire di prestazioni importanti; quello che invece vuole Ecomap è rivolgersi a tutti, anche alle ‘nuove’ famiglie.

Nella società odierna accanto al modello tradizionale di famiglia (evolutosi ormai dagli anni 70), ci sono molte altre realtà, dai genitori divorziati con figli (e con eventualmente nuovo coniuge) alla coppia convivente. Negli ultimi anni anche la convivenza di coppie non sposate ha acquistato una maggiore rilevanza giuridica cui è conseguita una maggiore tutela.

Il concetto di famiglia oggi riflette quella che è una società che varia, si trasforma, in base alle dinamiche interpersonali, ai mutamenti economici e giuridici, allo stile di vita che viene instaurato nei rapporti.

Più che parlare di famiglia allargata oggi si tende invece ad allargare il concetto di famiglia.

Grazie ai miglioramenti introdotti da Ecomap, aumenta la platea dei beneficiari dell’assistenza sanitaria, che ora include anche i figli non conviventi e che offre al tabaccaio la possibilità di iscrivere il proprio compagno o compagna nel caso di coppia non sposata, purchè convivente.

Per iscrivere un/a figlio/a non convivente, il socio Ecomap deve rilasciare un’autocertificazione in cui dichiara il grado di parentela della persona che intende iscrivere. Per l’iscrizione del proprio compagno/a è invece necessario produrre lo stato di famiglia dal quale risulti la convivenza.

L’Ente, per evitare dubbi, ha definito nello specifico quali sono i familiari che possono essere iscritti e beneficiare quindi dell’assistenza sanitaria. Per rendere la comprensione più semplice, i soggetti vengono divisi in 3 gruppi: i primi 2 riguardano i soggetti che, secondo lo statuto, possono iscriversi alla Cooperativa come soci, il terzo gruppo riguarda i “familiari” e altri soggetti.

 

GRUPPO 1

a)         titolari di rivendite di tabacchi lavorati, persone fisiche e giuridiche, autorizzati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli;

b)         gerenti provvisori di rivendite ordinarie con titolo al conferimento diretto, gerenti di rivendite speciali, gestori di rivendite con titolo provvisorio;

 

GRUPPO 2

a)         coadiutori autorizzati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli delle rivendite di tabacchi lavorati;

b)         persone fisiche e giuridiche, associazioni o enti, che abbiano particolari competenze, interessi ed attinenze nel settore del tabacco e di tutti i servizi svolti in tabaccheria, su loro domanda e delibera favorevole del Consiglio di Amministrazione.

 

GRUPPO 3

a)         figli di titolari e coadiutori, sia conviventi che non conviventi;

b)         coniuge del titolare o del coadiutore, sia convivente che non convivente;

c)         altra persona iscritta sullo stato di famiglia del titolare o del coadiutore (assistenza limitata ad un solo soggetto);

d)         genitori del titolare o del coadiutore, solo se iscritti sullo stesso stato di famiglia;

e)         fratelli e sorelle del titolare, se Assistenti di rivendita;

f)         nipoti e nonni del titolare, se Assistenti di rivendita;

g)         soci di società iscritte all’ECOMAP, a loro volta iscritti all’Ente, che potranno far accedere all’assistenza sanitaria integrativa ECOMAP anche i loro “familiari”, come indicato ai punti da a) a d) che precedono.

Per usufruire delle prestazioni (l’elenco delle prestazioni è consultabile sul sito www.ecomap.it o sull’Agenda del Tabaccaio) il socio Ecomap deve essere in regola con gli adempimenti amministrativi verso l’Ente, in particolare i soci del Gruppo 1 devono essere in regola con il versamento del Contributo Annuale e dell’eventuale contributo di mutualità versato a favore dei familiari. I “familiari” potranno accedere alle prestazioni sanitarie solo se il soggetto attraverso il quale possono beneficiarne è in regola con l’iscrizione a socio dell’Ente e con la prevista contribuzione.

La salute è un bene caro, in tutti i sensi ed Ecomap lo sa bene: le visite sono spesso costose, incidono sul budget familiare e si tende quindi a rimandarle a domani. Ma perché rimandare quando si tratta di un bene così prezioso?